CENTRO DI RICERCA E DOCUMENTAZIONE SULL'ARTIGIANATO DEI FERRI TAGLIENTI SCARPERIA

centrodocferri@zoomedia.it

Il Centro si costituito nel 1987, per volere dell'Amministrazione comunale di Scarperia, con l'intento di promuovere studi e ricerche sulla storia e le caratteristiche della produzione artigianale dei ferri taglienti a Scarperia, volti alla costituzione di un museo del coltello a Scarperia.

Ha dato vita nel corso di questi anni a numerose pubblicazioni sull'argomento (vedi elenco) e inoltre, grazie al costante contatto con la realtà produttiva (del Centro fanno parte anche rappresentanti dei coltellinai), ha svolto un'opera di promozione della produzione scarperiese di coltelli.

Ha inoltre organizzato e attualmente organizza l'annuale Mostra mercato dei ferri taglienti che ha portato a Scarperia la produzione delle principale città europee, produttrici di coltelli, in collaborazione con i locali musei. Ricordiamo la coltelleria francese, con la partecipazione del museo di Thiers (Francia), quella inglese (museo di Sheffield), quella tedesca (musei di Solingen), quella spagnola (museo di antropologia di Madrid).

IL Centro si ricostituto nel 1999 come Associazione culturale senza fini di lucro ed così composto:
Francesco Apergi, assessore alla cultura del Comune di Scarperia e presidente del Centro; Carla Giuseppina Romby, vice-presidente del Centro, Luciano Ardiccioni, Giovanni Contini, Luigi Consigli, Alessandro Casati, Luciano Salvatici, Vittorio Margheri, Renzo Milani.

L'Associazione gestisce da un punto di vista scientifico il Museo dei ferri taglienti, inaugurato nel luglio 1999.

 

Contattare il Centro Ricerca e Documentazione sui Ferri Taglienti
e il Museo dei Ferri Taglienti



e-mail: Museo dei ferri taglienti di Scarperia - Tel. e Fax 055-8468027 (Biblioteca Comunale)
Diritti d'autore e copyright - Tutela della privacy